Progetto Verde di Fabio Daole

“Assapora la BELLEZZA”

“Assapora la bellezza”: questo l’invito che la Ferrero rivolge agli Italiani con la nuova campagna pubblicitaria di Rocher; è un invito ad assaporare le cose belle e buone della giornata, la ricerca di un momento di piacere da dedicarsi o da condividere.

 

Dal 20 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014,  nella Piazzetta Reale in prossimità del Duomo di Milano, Marco Nereo Rotelli, in collaborazione con Ferrero Rocher, ha mandato in scena lo spettacolo “Assapora la bellezza” costruito in 3 atti e composto da tre proiezioni replicate, della durata di 15 minuti ciascuna. Lo show di luci e suoni si apre con una proiezione interattiva aperta ai contributi estemporanei degli spettatori, per poi proseguire con una serie di immagini legate alla storia di Palazzo Reale e concludersi con l’opera d’arte.

Durante le festività natalizie una composizione di proiezioni 3D mapping, giochi di luci e musiche coordinate e appositamente studiate per la facciata di Palazzo Reale, hanno accolto sia i milanesi che le migliaia di visitatori della città.

Per l’artista si tratta di un mezzo per rinnovare l’essenziale sentimento dello stupore; “Penso che lo stupore – ha detto Rotelli – sia la possibilità di avere con una mente fresca la visione di ciò che già noi conosciamo, visto con luce differente”.

Il sentimento dello stupore difficilmente ci avvolge quando penetriamo nello spazio conosciuto della città, sia che esso sia costruito che non costruito; ma quando visito il “Parco SS. Cosma e Damiano” a Pisa (via S. Antonio angolo via Maddalena), vengo investito dallo stupore di assaporare la bellezza della natura che nasce e prospera in un vuoto urbano che si riempie di diverse funzioni mutevoli al passaggio della storia.

 

Il parco è stato realizzato dal Comune di Pisa nel 2007 in una parte della città molto costruita, in un’area distrutta dagli eventi bellici dove anticamente era edificata la chiesa dei SS. Cosma e Damiano. Il piccolo parco è racchiuso da alte mura perimetrali e lo spazio è stato suddiviso in un’area giochi per bambini, uno spazio a gradoni contrapposto, da una montagnola a verde e da uno spazio coperto; in sintesi il classico parco attrezzato per il tempo libero dei cittadini.

 

Nel 2012 nel mio ufficio (Verde e Arredo Urbano del Comune di Pisa) si presentò il Dott. Matteo Guarino che insieme al Dott. Mauro Del Corso, direttore degli “Amici dei Musei” di Pisa, che ci proposero di sponsorizzare una riqualificazione naturalistica del parco, con l’obiettivo di creare uno spazio dove poter percepire con i sensi il variare delle stagioni attraverso i diversi cicli delle fioriture delle piante, odorandone i profumi e gioendo delle variazioni di colore.

 

Il progetto prevede la rimozione della piccola area ludica, poco ricettiva vista l’offerta delle attrezzature presenti, e la sua sostituzione con una grande fontana a scultura centrale rappresentante un grande pellicano, costituito da quattro blocchi realizzati in Messico (Oaxaca) dagli scultori Francisco Guevara e Jose Manuel Canseco e assemblato dallo scultore Dietrich Goertz nel suo studio a Campo (Calci).  In questo piccolo spazio il suono dello zampillo d’acqua che cade crea il movimento che sposta la nostra vista sullo specchio d’acqua dove possiamo ammirare le ninfee, sono presenti 5 varietà diverse, oltre altre piante acquatiche che emergono a ciuffi e tra le quali si nascondono pesci rossi e carpe.

 

I lavori di riqualificazione naturalistica si sono concretizzati con la messa a dimora di numerose piante scelte con cura e dedizione direttamente da Matteo tra cui: arbusti aromatici come la Lavanda, Timo, Helichrisum, Rosmarino tappezzante, Mirto nano, Melograno nano, Hypericum, Salvia, Cistus, Amaryllis belladonna, diverse varietà di Hippeastrum; sono state impiantate le Rose antiche inglesi, Rose rampicanti come “New Dawn”, “William Morris”, “Bonica”, “Fashion”, di diverse varietà profumate e resistenti, una Talea di un antico rosaio italiano di una villa seicentesca a Cevoli, due Camelie antiche (ancora piccole) da S. Andrea di Compito in Lucchesia, Corbezzolo, diversi esemplari di Magnolie Japoniche con grandi fiori color rosa, un limone, un Cedro, un Kumquat, inoltre sono state impiantate la Cicas Revoluta, la Sterlitzia Regalis (Uccello di Paradiso) ed il Papiro Africano.

Inoltre nel parco è stata installata una scultura in ceramica “La Principessa Popol Vu”, in terracotta, realizzata dall’autore Giorgio Fornaca nel 2011 che rappresenta una principessa di un popolo centroamericano.

Segnalo anche la grande pittura murale dell’artista Pisano Giovanni Giuliani che ha eseguito, per il progetto promosso dal Comune di Pisa nel 2005, “un patto di amicizia e solidarietà con la missione fondata da Padre Ernesto Sakisida negli anni ’60 a Corumbà”, città Brasiliana a confine con la Bolivia.

Matteo, perennemente in giro per il mondo, frequenta spesso il Parco di Dumbarton Oaks a Washington, sicuramente fra i più belli e famosi degli Stati Uniti che si trova nel Georgetown, vecchio quartiere inglese della città, ed ha esposto le foto del parco SS. Cosma e Damiano allo staff dirigenziale ricevendo complimentied apprezzamenti come esempio virtuoso di piccolo parco urbano presente nelle città storiche fortemente antropizzate.

“Assaporare la Bellezza” della natura anche nei progetti di riqualificazione urbana, dai piccoli budget ma dalle idee e sentimenti profondi; avere ancora la capacità di stupirsi ed emozionarsi davanti a situazioni, come quella narrata, dove un gruppo di cittadini, capeggiati da Matteo, hanno avuto la forza e l’intraprendenza di mettere la propria sensibilità e disponibilità economica a servizio della collettività, realizzando insieme all’Amministrazione Comunale un luogo straordinario.

Cari lettori con queste poche righe spero di aver suscitato in voi interesse per l’argomento trattato e la giusta curiosità che nella prossima primavera vi porterà a visitare il “Parco SS. Cosma e Damiano”, infine vi invito a vedere i video su YouTube “Assapora la bellezza”.

 

I commenti sono chiusi.